IV Premio Letterario “Città di Sarzana”

 ASSOCIAZIONE CULTURALE    POETI SOLO POETI POETI

 1° classificato Racconto sezione E

Renata Maria Lucarelli

 

“La mia terra”

Sincero nella sua immediatezza, questo è un racconto d’introspezione psicologica che si sviluppa sull’onda dei ricordi ed oscilla tra passato e presente mostrando la solidità di valori e sentimenti assimilati dalla terra d’origine. Al di là dei rimpianti e delle incertezze, dei sogni e dei timori, rimangono indelebili le immagini dell’infanzia vissuta a contatto con quella terra, tra affetti presenti e assenti, gioie e dolori, riso e pianto, amore e odio. Preso atto che di questo è fatta la vita, la forza del racconto consiste nel far prevalere una visione positiva dell’esistenza, mentre i luoghi d’origine da cui si è fuggiti , perché talvolta troppo soffocanti ed inadeguati, ritornano a costituire quel nido che offre conforto e protezione. Infatti  la pacatezza dell’età adulta rafforza la convinzione che le radici con la terra d’origine non si possono scindere e che il rasserenamento interiore si completa solo nel suo abbraccio.

Forse non è un caso che l’Autrice non localizzi geograficamente la sua terra di origine perché essa può rappresentare, per estensione, qualsiasi altro ambiente o territorio in cui si è nati o cresciuti, che nell’adolescenza appare soffocante, insoddisfacente, lontano dai propri sogni ed attese. In realtà occorre rimuovere le cause del disagio insite in noi stessi accettando l’esistenza e le contraddizioni.

 

Recensione 2016 Prof. Marisa Vigo Presidente di Giuria

 

 

PRESIDENTE DEL PREMIO LETTERARIO E ASSOCIAZIONE PSPP:  SUSANNA MUSETTI

VICEPRESIDENTE ASSOCIAZIONE PSPP:  GIUSEPPE DI LIDDO